Sminuzzata ai fiori di sambuco e acacia con salsa al Fragolino, ispirata da Marco e dai ricordi.

16 maggio 2015 - Fonte: https://accantoalcamino.wordpress.com
Sminuzzata, così chiama Maria Stelvio, storica, unica ed inarrivabile autrice de: Cucina Triestina; la sminuzzata e nient’altro che lo Schmarren/Schmarn (così lo traduce lei). in pratica sono delle frittatine addizionate di latte e farina con l’aggiunta, di volta in volta di uvetta, rum, mele, mirtilli, lamponi, cacao e chi più ne ha più ne metta. […]...

Leggi il seguito »

Mostriciattoli ripieni di pitina, formai dal cit e cavolo rapa, in brodo di pitina: sono la raviolaia freelance.

19 aprile 2015 - Fonte: https://accantoalcamino.wordpress.com
Ultimamente i miei post sono monotematici e monocromatici: è inevitabile che sia così, le ultime ricette sono tutte correlate e consequenziali l’una dall’altra: polenta, pitina, brodo di pitina, impasto per ravioli ecc. Ognuna nasce da un avanzo, tra virgolette, della precedente: è sorprendente scoprire quante ricette possano nascere da un ingrediente, in questo caso dall […]...

Leggi il seguito »

Pitina in brodo di polenta, la ricchezza della cucina povera è nella sua storia.

14 aprile 2015 - Fonte: https://accantoalcamino.wordpress.com
Testimonianza sul pascolo – Molait di sot, molait di sora “Una volta, in paese, gli animali venivano riuniti in due greggi diversi. Il primo raccoglieva in Pitucja le pecore e le capre di tutti quelli che vivevano più in basso della piazza, il secondo, invece, raccoglieva quelle di coloro che abitavano più in alto, fino […]...

Leggi il seguito »

Pistùm.

26 marzo 2015 - Fonte: https://accantoalcamino.wordpress.com
La Val Tramontina, oltre ad avere una natura incontaminata e particolare ed attirare anche un distratto turista in rilassanti escursioni, è una zona ricca di sapori e specialità culinarie e cibi della tradizione. Alcuni, dopo essere caduti nell’oblio, stanno ritrovando un ruolo importante non solo nella cucina familiare ma soprattutto durante le manifestazioni incentrate sui […]...

Leggi il seguito »

Tatin con pere, cannella, cioccolato e zenzero, la rivincita speziata di 2 Amiche e tracce di primavera accantoalcamino.

12 marzo 2015 - Fonte: https://accantoalcamino.wordpress.com
Non sono la persona più adatta per descrivere l’amicizia, anche perchè credo che l’amicizia sia un “affare” privato che ognuno di noi vive ed interpreta a modo proprio. Io, e voi lo sapete bene, non sono una tipetta facile e spesso le mie amicizie naufragano a causa del mio temperamento però… E c’è un però, […]...

Leggi il seguito »

Szegediner Gulasch: spezzatino di maiale con crauti.

18 febbraio 2015 - Fonte: https://accantoalcamino.wordpress.com
Szegediner Gulasch.  È il nome stor­piato dello Székely Gulyas.  La deformazione è dovuta al fatto che Szegedin è una città un­gherese, mentre pochi sanno che Szé­kely è il nome ungherese della Transilvania, oggi rumena. La caratteristi­ca dello Székely, o Szegedin, è un gu­lasch di carne di maiale con contorno di crauti. Ho trovato queste note […]...

Leggi il seguito »

Mozzarella di bufala in calesse, con cuore di Pitina: a spasso per il Friuli.

16 febbraio 2015 - Fonte: https://accantoalcamino.wordpress.com
É buona questa mozzarella di bufala? Buonissima, e la fanno da queste parti. Davvero? Allora ne prendo un’altra, bisogna sostenere l’economia regionale no? Verissimo ♥ Ecco, da questo breve dialogo nel piccolo Despar vicino casa (Despar è una grande distribuzione ma nella gestione privata è possibile trovare molti dei nostri prodotti d’eccellenza: riso vialone nano […]...

Leggi il seguito »

Jote di blede (Iota Carnica) con fagiolo Cesarins e la mia versione Tramontina con verza e Chips di Pitina.

11 febbraio 2015 - Fonte: https://accantoalcamino.wordpress.com
   Jota Carnica. L’etimologia del nome è controversa: potrebbe derivare dal tardo latino jutta, brodaglia, che a sua volta originerebbe da una radice celtica; il che è molto probabile visto che, come riferisce il Pinguentini (Gianni Pinguentini, Dizionario storico etimologico fraseologico del dialetto triestino, Trieste, Borsatti, 1954), lo stesso significato di brodo, brodaglia, beverone o […]...

Leggi il seguito »

Prleška ajdova potica (torta salata di grano saraceno) dedicata alla Latteria di Buja.

3 febbraio 2015 - Fonte: https://accantoalcamino.wordpress.com
Ritorno accantoalcamino ma con porte e finestre ben chiuse, fa ancora troppo freddo e sono debole per resistere a pericolose correnti d’aria. Ma le delusioni non finiscono mai, non per me che vivo ogni evento e situazione con grande passione e coinvolgimento: la latteria di Buja chiude, come preannunciato qui Sarebbero bastati 50.000,00 €.(cinquantamilaeuro), ma […]...

Leggi il seguito »

Vellutata di pastinaca, fiori d’aglio di Resia e Formai dal Cit: per i miei 5 anni di blog!

12 gennaio 2015 - Fonte: https://accantoalcamino.wordpress.com
La Val Tramontina non è soltanto Pitina, è anche Formai dal Cit, Cit veniva chiamato il contenitore in pietra dove questa crema di formaggio veniva conservata ma esiste anche un’altra ipotesi: sembra che il nome Cit identificasse il nome di una famiglia che, di generazione in generazione, produceva e commercializzava formaggi. Foto da qui. Come […]...

Leggi il seguito »